Un nuovo capitolo

Tante novità

Ciao e benvenuti nella nuova sede virtuale di Maladaptive Daydreaming Italia.

Il mio nome è Valeria Franco, ho creato nel 2016 il primo sito in lingua italiana dedicato al maladaptive daydreaming (mdd) con connesso gruppo Facebook. Allora quasi nessuno sapeva che cosa fosse il mdd e Wikipedia rifiutava di approvare una pagina dedicata a questo disturbo.

In questi anni sono arrivate molte persone a chiedere informazioni e aiuto e la conoscenza del mdd ha iniziato piano piano a diffondersi. Ho deciso che era arrivato il momento di dare una struttura a questo progetto informale ed ho creato l’associazione APS Maladaptive Daydreaming Italia, nata ad ottobre 2020, con l’obiettivo che possa diventare un punto di partenza per molti altri progetti.

 

Nuovi video

Per diffondere ulteriormente la conoscenza del mdd e per rispondere alle molte domande, ho deciso di realizzare una serie di video.

Per i soci ordinari, la quota associativa è di 20 euro l’anno. Tuttavia per il 2020 è gratuita, perciò potete iscrivervi nel sito senza pagare nulla.

Una nuova sede virtuale per Maladaptive Daydreaming Italia

I maladaptive daydreamers, così come le persone, studenti, psicologi e professionisti che se ne occupano, sono sparsi in tutta Italia, perciò l’associazione non ha un luogo fisico dove far incontrare i suoi soci. 

Ecco che entra in gioco questo nuovo sito internet. Non è un semplice sito, ma una piattaforma per community. Nella parte pubblica ci sono gli stessi contenuti del sito precedente, tra cui questa sezione blog per le novità.

Ma ora c’è anche una parte riservata ai soci, che comprende dei gruppi tematici (come ad esempio il rapporto con i famigliari) e dei forum di discussione. 

Che differenza c’è tra questi forum e il gruppo Facebook? 

  • Si può partecipare in anonimato. Infatti nelle impostazioni dell’account potete scegliere se rendere visibile il vostro nome o solo il vostro nickname.
  • Non serve essere iscritti a nessun social
  • Gli argomenti di discussione saranno ordinati ed organizzati e non si perderanno nel passato del feed.

Nuovi servizi per il maladaptive daydreaming

L’associazione ha lo scopo di dare supporto a chi soffre di maladaptive daydreaming. Già da ora è possibile intraprendere dei percorsi di counselling e partecipare alle classi di studio, i due progetti con cui ho deciso di iniziare questo nuovo capitolo. Per informazioni scrivete a: info@maladaptivedaydreamingitalia.com.

 

L’associazione è un contenitore di progetti. Attendo anche i vostri! Volete scrivere una tesi di laurea? Volete mettere a disposizione la vostra professionalità? Avete un’idea particolare? Volete partecipare attivamente all’associazione? Sottoponeteci il vostro progetto (leggete le informazioni in merito nel regolamento).

Il sito è nuovo di zecca e ancora in fase di aggiornamento. Se incontrate difficoltà o problemi, fatecelo sapere, il vostro contributo è prezioso.

 

Related Articles